47.

  Il filosofo è come un animaletto dei boschi: accumula provviste, ma con la differenza che non fa altro che questo! Non consuma le provviste, e nessuno lo fa al posto suo. Così finiscono per marcire…              

45.

Di filosofia e sapienza Finché i filosofi porranno come principi esplicativi o cause o condizioni della realtà i contenuti di determinate rappresentazioni, quali che siano, non verranno a capo di nulla. La realtà è infatti indeterminata nella sua scaturigine. E’ anzi quella scaturigine sconosciuta e incomprensibile la condizione logica delle determinazioni in generale. In fondo però la filosofia è proprio … Continue reading

26.

Contro il pessimismo cosmico Il mondo o l’umanità in generale non sono logicamente valutabili, poiché la valutazione stessa fa parte del mondo e chi valuta dell’umanità, in modo che se il mondo non ha valore lo stesso varrà per questa valutazione, e ciò la demolisce, ugualmente per colui che valuta: facendo parte dell’umanità finisce, se è pessimista, per dire di … Continue reading