Crea sito

56.


Il mio male di vivere, ma forse anche la mia liberazione, è la certezza ormai incrollabile dell’incertezza di tutte le cose…

 

 

 

Tags: , ,

6 Responses to “56.”

  1. risposte scrive:

    posso usarla qualche volta? anche in diverse parole… la saggezza, posso usarla? 🙂 …davvero mi è piaciuto questo pensiero…

  2. DominikZauber scrive:

    grazie! 🙂

    e se puoi usarla? certo che sì!

  3. anonimo scrive:

    Niente è certo, tranne l’incertezza, ma allora qualcosa è certo e non è vero che niente è certo. Se non è vero che niente è certo, non è certa neppure l’incertezza.

    (altrimenti l’avremmo nel culo fin dal primo vagito)

    Filoloffa

  4. DominikZauber scrive:

    da un punto logico si tratta di una classica antinomia di autoriferimento, quindi che tutte le cose siano incerte è o un’affermazione indecidibile o – secondo un’altra interpretazione – di un tipo logico superiore a “tutte le cose”, quindi formalmente possibile.

    Almeno così mi pare, non ne sono certo.

  5. anonimo scrive:

    Sissì, ho capito. È il linguaggio verbale che è imperfetto ed è solo colpa sua se viene fuori un cane che si morde la coda, se lo riscrivessimo in linguaggio logico-matematico tutto filerebbe… solo che è divertente metterla giù così… più uno scioglilingua che un vero rompicapo

    filoloffa

  6. risposte scrive:

    Filoloffa credo sia un ”nome” spettacolare :-))