Crea sito

Archive for novembre, 2008

Rido


  Rido delle pose, delle drammatizzazioni, delle razionalizzazioni, delle palpitazioni ad arte. Rido di tutta la retorica dei sentimenti, di ogni scimmiottatura di Purezza e Perfezione che voglia coprire l’essere scimmia di parte dell’uomo. Rido delle difese inutili e degli attacchi patetici a difesa dei propri fantasmi. Rido della fantasia malata che è il pensiero e del pensiero malato che crede che il mondo sia il proprio privato mondo fantastico, privato del mondo. Rido della costrizione a mentire o di quella a vivere, che è lo stesso, ma non della vita stessa. Rido della viltà e più ancora di ciò che l’ammanta di prodezza. Rido di chi vede solo con gli occhi e non sente ciò che non ha voce. Rido di me stesso perché in fondo non ne sono capace.

  
 

90.


L’arte del vivere consiste nella capacità di mantenere una certa distanza non solo dalle proprie passioni cieche ma anche dai propri pensieri. Nel far sì, insomma, che l’identità personale non corrisponda mai né alle une né agli altri.

 
 

89.


Tutti i problemi di comunicazione tra i due sessi seguono da ciò: che il linguaggio delle donne esprime le emozioni, quello degli uomini al massimo le significa.

   

88.


L’amore, così come l’arte, ha la proprietà rara di non perdere fascino una volta che se ne riconosca la natura di finzione.